Dynamic Brand

Il contesto che stiamo vivendo utilizza un codice di comunicazione animato, fluido e dinamico. Le aziende devono seguire il passo temporale e spaziale per non perdere opportunità di consolidamento, sviluppo e trasformazione.
Inoltre, gli utenti si trovano sempre meno disposti a rinunciare al processo di creazione. Tale rivoluzione ha favorito lo sviluppo dei social network. Sotto un altro aspetto, i brand, anche quelli che hanno saputo costruire nel tempo un’identità non sono oggi al riparo da una ridefinizione profonda, da un’obsolescenza rapida e imprevedibile, da una continua messa in discussione. Qualsiasi realtà che non sia in grado di mantenere il passo risulterà quindi inevitabilmente sgretolata.

Interactive Brand

L’Interactive Brand è la nuova frontiera dell'identità aziendale ed è una declinazione del Dynamic Brand.  Si costruisce attraverso il principio del coinvolgimento, del gioco e sull'utilizzo delle nuove tecnologie. Il sistema aumenta la relazione tra il brand e le persone.Tecnicamente il designer stabilisce i parametri visivi all'interno dei quali le persone, inconsapevolmente, si possono muovere cambiandone la risultante. Il processo quindi è in grado di sfruttare tutte le informazioni dei Big Data.
Un brand è interattivo quando percepisce input dall’ambiente esterno ed è suscettibile di variazioni grazie all’intervento umano.
Il logo interattivo comunica rispondendo a stimoli sonori, termici, legati alle presenze e al movimento e la sinestesia culmina nel punto in cui si riescono a vedere i suoni, sentire i colori e i segni generati in un felice scambio e una produttiva inversione sensoriale, coerente con l’identità visiva aziendale.
L’utente entra in gioco dopo che le regole sono state scritte dal designer.
La persona interagisce con il brand costruendo un dialogo a doppio senso in cui ad un'azione corrisponderà sempre una risposta.
Nello sviluppo di un Interactive Brand sono coinvolte diverse figure professionali:
  • Strategist per lavorare sulla definizione di strategie in stretto contatto con l’azienda; 
  • Designer per scrivere le regole visive attraverso forme, font e colori;
  • IT manager per ricercare e progettare la migliore infrastruttura hardware, per la rilevazione delle variabili, e software, per consentire l'elaborazione di input ricevuti dall'esterno.
L'interactive brand consente di costruire e amplificare il rapporto tra persone e utente in quanto fa leva sull'aspetto emozionale.
Si tratta di un dialogo costruito sulla base delle reazioni dell'utente che restituisce autenticità e irriproducibilità, punti fondanti dell'esperienza.
La staticità appartiene alla morte. L'unica strada per mantenere la propria identità stabile e coerente è cavalcare la linea evolutiva spazio/tempo.
Superiamo quindi il concetto classico di brand che, da statico e monolitico, si fa dinamico, interattivo e generativo.
L'Interactive Brand è un principio applicabile a tutti i mezzi della comunicazione, anche ai più tradizionali.
L’accento, dunque, viene posto non sui supporti, bensì sulle modalità di relazione con le persone stesse. Nell’interazione, ad ogni stimolo, corrisponde una reazione non prevedibile e non reversibile.
Parliamo di interazione: un mezzo di comunicazione, anche il più tradizionale lancia uno stimolo che la persona può cogliere, interpretare e restituire.
Alla risposta della persona, corrisponde la variazione del mezzo di comunicazione, mezzo per il dialogo tra il brand e la persona stessa.

Design Thinking

Usiamo il metodo DT perché siamo Designer ma, soprattutto, lo usiamo per pensare, per sentire e comprendere gli esseri umani.
Grazie al DT i processi lavorativi del Designer, incentrati così come sono sulla persona, possono essere applicati per risolvere i problemi in modo creativo ed innovativo sia nei progetti che nelle attività di tutti i giorni.
Eccoci, anche noi abbiamo adottato il DT, il suo approccio operativo.
Perché così saremo in grado di comprendere il Cliente e le sue necessità, e potremo ridefinire le problematiche ed individuare strategie e soluzioni alternative che, per quanto inizialmente possano sembrare non affini con il nostro livello di comprensione iniziale, alla fine, invece, disveleranno tutto il loro potenziale operativo.

Questo sito utilizza cookies di profilazione propri e di terze parti per assicurare una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui

Accetto